Workshop di marzo-aprile

Visto il decreto Dpcm 8 marzo 2020, l’attività è SOSPESA fino a nuovo ordine

Le nostre attività di formazione per l’anno 2020 proseguono con alcuni workshop teatrali di professionisti del settore.

Un’opportunità di confronto per il territorio biellese!

Quota di partecipazione speciale per i nostri associati e per coloro che già frequentano i nostri corsi.

————————————————————————————————————

14 marzo, 7 h di laboratorio con Luisa Trompetto: Botta e risposta (Le mille possibilità espressive del dialogo)

Il dialogo offre molte fonti di ispirazione in termine di espressività. Si lavorerà in coppia o in gruppo sulle possibili sfumature offerte dal contesto, dall’emozione e dalla situazione proposta. Aperto a tutti. Non è richiesta particolare esperienza

Informazioni e iscrizioni 3382224690

28 marzo 4 ore di laboratorio con Laura Rossi: Senza parole (la magia del teatro di figura)

Marionette, burattini, sagome, pupazzi, ombre, teatro su nero, fino alle nuove frontiere della ricerca contemporanea sono molteplici le discipline comprese nella generica definizione di teatro di figura che indica appunto l’uso delle immagini come elemento fondante. Conosciuto dai più come forma di teatro minore o teatro per ragazzi, il teatro di figura è in realtà una forma di espressione completa poiché coniuga l’azione teatrale con la creazione artistica offrendo possibilità espressive uniche e del tutto particolari. Il laboratorio intende introdurre ai rudimenti di questa forma teatrale con particolare attenzione alle possibilità comunicative delle figure, senza l’uso del linguaggio verbale. Che cosa possono raccontare delle semplici figure? Di quali emozioni e sentimenti possono farsi portatrici?

I partecipanti al laboratorio potranno sperimentarlo in prima persona,  provando ad animare una marionetta essenziale pensata e realizzata per l’occasione.

Informazioni e iscrizioni 3382224690

4 aprile 6 ore di laboratorio con Salvo Montalto: La forma delle parole (accenni sul metodo Orazio Costa)

Salvo Montalto (Augusta, 20 marzo 1979) attore, cantante e doppiatore diplomatosi alla Musical Theatre Academy di Catania nel 2003 debutta in teatro lo stesso anno nel ruolo di un giovane gendarme in “Rugantino” di Garinei e Giovannini per la tournée siciliana dello spettacolo.  Da allora ha continuato a calcare il palco da attore e da cantante spaziando dal teatro di prosa all’ operetta per approdare al musical e al teatro contemporaneo e sperimentale.Nel corso degli anni ha concentrato il suo lavoro nell’ambito della ricerca teatrale, la scrittura teatrale contemporanea e il doppiaggio.Attualmente è in scena con lo spettacolo “CHIAMANO BINGO! o della democrazia della speranza” di Sudatestorie Teatro Ricerca, prodotto con il sostegno di Sistema Teatro Torino e la consulenza dell’ASL TO3, il monologo “Gusto&Disgusto” scritto con Enrico Seimandi e con i musicals “La fabbrica dei sogni”,  “Il principe Ranocchio” e  “A Christmas Carol Musical” prodotti da Compagnia BIT.

La forma delle parole.

“Se sapete che il vostro strumento siete voi stessi, conoscete anzitutto il vostro strumento, consapevoli che è lo stesso strumento che danza, canta, che inventa parole e crea sentimenti” Orazio Costa Giovangigli 

Percorso laboratoriale di approccio al metodo di Orazio Costa. Prevede training fisico (vestiti comodi, no scarpe, si calze spesse) seguito da un percorso sensoriale, fisico e vocale con l’obiettivo di riempire le parole vuote vivendo fisicamente e vocalmente il  loro ritmo e significato per approdare a una  interpretazione naturale nuova e personale di un testo.

Aperto a tutti.

Informazioni e iscrizioni 3382224690

18 aprile 4 ore di laboratorio con Alessio Rocchi: E chiamale se vuoi (introduzione all’espressione emotiva)

L’introspezione apre all’esplorazione attiva delle zone di sovrapposizione tra i diversi canali espressivi e promuove la canalizzazione della propria creatività verso forme d’arte strutturate.
Esistono aspetti della comunicazione umana che uniscono tutti i canali espressivi sotto il nome di arte. Quali sono questi aspetti della nostra comunicazione? Come possiamo percepire la coerenza fra una musica ed un movimento? come possiamo parlare del ritmo di un racconto? Essere più consapevoli e sensibili riguardo questo tipo di competenze innate umane può esserci utile sia come artisti che come persone.

Aperto a tutti. Non è richiesta particolare esperienza

Informazioni e iscrizioni 3382224690

I commenti sono chiusi