Il Contratto della montagna

 

locandina-LLL-Fabbrica di gLa Resistenza nel Biellese, metafora della rinascita di visione, valori, regole

Il Contratto della Montagna, nato per celebrare il 70° della Resistenza e della Liberazione, è un progetto che utilizza le forme espressive dell’arte e della multimedialità per sviluppare empatia, conoscenza, riflessione e apprendimento sui valori della Resistenza. Il progetto racconta la Resistenza Biellese nei suoi aspetti d’importanza certamente locale ma di fatto con forte impatto nazionale. Nello specifico si vuole portare a conoscenza di quel Patto rivoluzionario, il Contratto della Montagna appunto, effettivo dal giugno del ’44 alla fine delle ostilità, primo insieme di accordi tra partigiani, operai e industriali a stabilire equità salariale tra uomo e donna, e si pone come modello per sviluppare riflessione in un momento storico critico come quello dei nostri giorni. Il contratto è stato in anticipo di venti anni su altri contratti di cui ha rappresentato la base di discussione sindacale.

Il progetto ha attualmente ricevuto il patrocinio di Sensi Contemporanei, programma di innovazione del Ministero dello Sviluppo Economico – DPS, Dipartimento delle Politiche di Sviluppo e Coesione, e il sostegno da parte della Presidenza del Consiglio riguardo al 70° della Resistenza ed è candidato per altri bandi pubblici e privati.

Visualizza e prenota i laboratori per le scuole (in collaborazione con ANPI e Istituto storci della Resistenza di Biella e Vercelli)

Visualizza e  Prenota i laboratori estivi 2014 aperti a tutti e che si terranno nel 2014 in collaborazione con gli Amici della Lana al Lanificio Botto di Miagliano per lo spettacolo Fabbrica di Guerra