IL TRAMWAY

A) Cavaglià all’inizio del 900 era raggiunto da un mezzo su rotaie. Era servito dai convogli della tranvia a vapore Ivrea-Santhià . – B) Le tranvie, a quell’epoca, erano diffuse in tutto il Piemonte, e collegavano le città ai centri minori. Esse erano simili, ma non uguali, alle ferrovie: le rotaie venivano posate in economia, sulla sede stradale… il traffico non era quello a cui siamo abituati oggi. – C) Questi piccoli treni trasportavano di tutto merci e passeggeri. Merci: di tutto e di più anche tronchi d’albero fino a una lunghezza di m 12 e qualunque altro collo per 3 lire al quintale – D) Venivano effettuate tre corse di andata e ritorno, grazie a quattro locomotive a vapore nominate: – A) Santhià n.4 – B) Dora n.5 – C) Ivrea n.5 – D) Cavaglià n.7 (partono e poi si fermano) – A) La lentezza dei tramway di campagna era proverbiale: così come a Milano era celebre il “Gamba de Legn”, gamba di legno, quasi avesse una locomotiva zoppa, dalle nostre parti si era meritato il soprannome di “Lumasa”, cioè lumaca. – C) Ehi, gente, lo sapete che Cesare Ambrogio ha fatto una gara con il tram? – B) Ma va’!? Cesare Ambrogio, il famoso ciclista? – C) Sì, proprio lui! Ha sfidato il tramway tra Santhià e Cavaglià : alla prima curva era già in vantaggio, e a Cavaglià è arrivato primo con gran distacco! – A) E lo credo, che ha vinto: io una volta ho preso la Lumasa, poi mi sono ricordato che non avevo comprato la gazzetta: sono sceso quando già il tram andava, sono passato dall’edicola e sono risalito al volo col giornale sotto il braccio! – D) (un po’ brillo) io invece, una volta che volevo farmi un quartino, sono saltato giù, sono andato all’osteria, ho fatto una partita a briscola con gli amici, poi ho salutato tutti e sono di nuovo saltato sul tramway… – Tutti : ma dai! – D)Forse… era quello dopo… – A)La stazione di Cavaglià era sulla curva per Viverone – B )L’intero spazio era diviso da una cancellata in legno e nel bel mezzo c’erano due edifici, – C ) su di una targa di marmo c’era scritto: Altezza sul livello del mare m.270. – B )Allora… la zona del Brianco e del Gerbido si trovano a quota mt 250 – D ) quella di v. Gersen a mt 300 – A) cascina Trucca quota 500 – B) quindi…si deduce che il Comune di Cavaglià si trova adagiato sopra un declivio da Ovest verso Est di …250 mt… e il tramway va un po’ in discesa e un po’ in salita! – Tutti- Sta-sa- li ta la finis –pu (ritmo ciuf ciuf poi quasi si ferma) – B ) Una volta il trenino si fermò sulla salita e il macchinista urlò – A) La prima a piedi…. la seconda e la terza spingano. – Tutti – (versi e parole di disapprovazione) Cua capita?… – D) A va nen!… Manca il carbone? – A) Ma no, a l’è ‘l carbun c’a l’è nen bon!… Il carbone non è di quello buono! – B) Ma turna!… As peul nen viagè parec!… – c) I contadini, lungo il percorso del tramway, laddove vi erano delle salite, sapevano che ciò accadeva spesso, e lasciavano della legna a disposizione dei macchinisti per ravvivare il fuoco, generare il vapore e riprendere la marcia. – A) Tutti a bordooo! In carrozzaaa! – Tutti) Anduma, ‘n pressa….

I commenti sono chiusi