INNO DI SAGLIANO – del maestro Agagliati

Nel biellese v’è Sagliano cui la gloria splende onor, noi siam figli suoi giulivi che di studi abbiam tesor: Ai suoi piedi scorre il Cervo, che si scorge spumeggiar Tra le sponde di granito e castagni secolar. RIT: Viva di Sagliano noi che sapremo anche emular Pietro Micca il minatore nostra gloria e nostro altar. Nei ridenti poggi verdi, pieni d’acque salutar Sorgono case e ville apriche dove è dolce riposar. Perché l’aure dei suoi monti, che si scopron di biancor Dan salute agli ammalati, e ridestan gioia in cor RIT: Viva di Sagliano noi che sapremo anche emular Pietro Micca il minatore nostra gloria e nostro altar. E’ Sagliano dolce madre di sapienti e cappellai, è Sagliano terra antica d’impresari e operai. E ci sono anche opifici dove il panno esce miglior, con cappelli rinomati che dan vanto, pane e or: RIT: Viva di Sagliano noi che sapremo anche emular Pietro Micca il minatore nostra gloria e nostro altar. Del maestro Eugenio Agagliati

I commenti sono chiusi